È il momento del “torna in forma”.

Ovunque guardi c’è una pubblicità che sbandiera una soluzione miracolosa per avere una silhouette perfetta entro l’estate.

C’è chi propone qualche seduta con macchinari dai nomi altisonanti, chi ti mette sottovuoto, chi ti bombarda di ultrasuoni, chi ti spalma di paraffina, chi ti chiude in sauna, chi ha scoperto incredibili sostanze esotiche, chi ti consiglia frullati, integratori, barrette e diete lampo.

Poi c’è la giovane personal trainer in leggings e top firmato che con i suoi addominali scolpiti mostra un programma di allenamento derivato direttamente dall’addestramento dei Marines.

Per non dimenticare la vicina di casa che scrive su Facebook di aver seguito un misterioso “programma” che può svelarti solo se le mandi un messaggio privato.

Sai cosa penso? Io sono certa che, in fondo, tu non credi ai miracoli, sono sicura che sai benissimo che questi sono tutti specchietti per le allodole. Penso anche che sei perfettamente in grado di uscire da questo circolo vizioso e riprendere il controllo della tua silhouette.

Il problema non sei tu.

È il mercato che gioca sulla tua frustrazione e fa leva sul fatto che sei così demoralizzata e amareggiata per la tua forma fisica che proveresti qualsiasi cosa. Non è neanche una questione di pigrizia: è solo che istintivamente siamo portati a preferire la promessa di un risultato a breve termine, piuttosto che un impegno a lungo termine. Per questo tutti vendono soluzioni facili e veloci che, a detta loro, fanno miracoli.

Ho un annuncio: nel mio Centro Estetico non facciamo miracoli

Però, otteniamo risultati come questi qui sotto, con una Garanzia Soddisfatti o Rimborsati.

Come facciamo?

Prima e dopo

Risultati dopo 3 mesi di BootyUp® 

Peso: – 8,5 kg
Centimetri:

  • addome – 13 cm
  • fianchi – 15 cm
  • cosce – 16 cm
  • ginocchia – 6 cm
Risultati dopo 3 mesi di BootyUp® 

Peso: – 10 kg
Centimetri:

  • vita – 13 cm
  • fianchi – 23 cm
  • cosce – 17 cm
  • ginocchia – 15 cm
Risultati dopo 3 mesi di BootyUp® 

Peso: – 8 kg
Centimetri:

  • addome – 24cm
  • cosce: – 7,5 cm e – 5,5 cm per ogni coscia
  • ginocchia: – 7 cm e – 4 cm per ogni ginocchio
Risultati dopo 3 mesi di BootyUp® 

Peso: – 3,8 kg
Centimetri:

  • addome – 23cm
  • cosce: – 3 cm
  • ginocchia: – 6 cm
Risultati dopo 3 mesi di BootyUp® 

Peso: – 4,4 kg
Centimetri:

  • vita: – 8,5 cm
  • fianchi: – 5 cm
  • cosce:  – 4,5 e – 5 cm per ogni coscia
  • ginocchia: : – 3 cm 
Risultati dopo 3 mesi di BootyUp® 

Peso: – 4,1 kg
Centimetri:

  • vita: – 12 cm
  • fianchi: – 8 cm
  • cosce: – 4,5 cm
  • ginocchia: – 3 cm
Risultati dopo 3 mesi di BootyUp® 

Peso: – 4,4 kg
Centimetri:

  • vita: – 3,5 cm
  • fianchi: – 7cm
  • cosce: – 6 cm
  • ginocchia: – 5cm

Difficoltà a tornare in forma: ecco come la disinformazione e il mercato dell’estetica alimentano il circolo vizioso

Quasi vent’anni di esperienza nel campo dell’estetica mi hanno insegnato che la difficoltà a tornare in forma dipende molto da due fattori: da un lato le false credenze che mandano fuori strada tutte le donne, dall’altro le (per lo più false) promesse allettanti del mondo dell’estetica.

Facciamo un po’ di chiarezza.

 

Le false credenze che ti impediscono di tornare in forma

 

Ho la pancia / le cosce / il sedere grosso per costituzione

Tutti abbiamo una precisa forma del corpo: ci sono le donne a pera, le donne a mela, le donne a clessidra, quelle a triangolo rovesciato. Ciò non toglie che tutte possono avere una bella silhouette. Modellare la silhouette non significa che diventerai come le modelle alte e longilinee che popolano le pagine delle riviste, significa che valorizzerai le tue curve fino a raggiungere la “tua bellezza”, quella che ti fa stare bene, che ti fa sentire attraente e sicura di te.

La cellulite è genetica

No, no, no e poi no. Ci sono persone più predisposte e altre meno, ne soffrono l’80% delle donne, dipende da tantissimi fattori sia interni – come la struttura e la distribuzione del tessuto adiposo, gli ormoni e la circolazione… – che esterni – come la sedentarietà e il fumo, eccetera -, ma la cellulite non è genetica, non è impressa nel tuo DNA. Il problema è che se la lasci fare o perdi tempo con i trattamenti per lo più inutili che la pubblicità ti propone, arrivi a un punto di non ritorno (cellulite sclerotica), in cui è impossibile mandarla via.

Per la cellulite bastano dieta e attività fisica

No, non bastano e ora ti spiego perché.
La cellulite è una malattia del pannicolo: il suo vero nome è panniculopatia edemato-fibro-sclerotica. Insomma, è una vera e propria infiammazione e per contrastarla bisogna lavorare sui fattori, esterni ed interni, che la scatenano. Fare sport o esercizi specifici o semplicemente perdere peso non è sufficiente, anzi. Con il dimagrimento e la tonificazione dei muscoli rischi di metterla ancora più in risalto.

Tornare in forma in menopausa? Impossibile

Hai passato i cinquant’anni e/o sei entrata in menopausa. Certo, non hai più il metabolismo che avevi a trent’anni, gli ormoni hanno scombinato il tuo fisico, i tessuti sono rilassati e tutto il tuo corpo sembra andare per conto suo. Questo non significa che non puoi farci nulla, anzi: moltissime delle mie clienti sono in menopausa (o pre-menopausa) e riscontrano numerosi effetti positivi dal mio Metodo. Il senso di benessere e di rilassamento, insieme all’azione detossificante indotta dai miei trattamenti, aiutano anche a contrastare i principali effetti della menopausa come le vampate di calore, l’irritabilità e l’insonnia.

Non ho tempo di pensare alla forma fisica

Come tutti, purtroppo. A sentirci parlare sembra che viviamo in un mondo in cui nessuno ha tempo di fare niente tranne quello che è obbligato a fare, cioè lavorare e badare alla famiglia… Beh, ti svelo un segreto: è una delle più grandi bugie che ci raccontiamo da sole ed anche una delle cause del nostro malessere. Il mio Metodo lavora anche su questo: fornirti le strategie giuste per costruire delle nuove abitudini.

Le conseguenze di questa predisposizione mentale

Tutte queste false credenze possono portare enormi conseguenze.

La più grave è che la situazione ti sfugga di mano: ti svegli una mattina rendendoti conto di essere seriamente in sovrappeso e che questo ti crea numerosi problemi di salute che ostacolano la vita di tutti i giorni.

Questo è il massimo livello di gravità, ma, scendendo i gradini, troviamo tante altre situazioni altrettanto spiacevoli. Le cose possono evolvere diversamente: dipende un po’ dal tuo carattere, dalla personalità, dal contesto in cui vivi.

Gli scenari più frequenti sono due.

Il primo è che non ti piaci, non ti senti a tuo agio con il tuo corpo, non ti sta più bene niente, vorresti buttar via l’intero guardaroba, sei scontrosa, irritabile e finisci per sentirti ancora più fuori luogo, dentro e fuori. Il problema è che quando sei in uno stato d’animo tanto negativo diventa sempre più difficile trovare le motivazioni giuste per reagire. Al contrario, ti rifugi nella sedentarietà e nel cibo, sviluppi una sorta di “dipendenza” verso alimenti ricchi di dolci e grassi, sprofondi nel divano fino a sentirti sempre più stanca, priva di energia e… vulnerabile alle promesse miracolose della pubblicità. Più sei giù di morale, più il business della bellezza low cost se ne approfitta.

Oppure, se hai un carattere più agguerrito, spinta dalla necessità di mascherare il senso di colpa, butti tempo, soldi e speranze in soluzioni last minute. Magari ti auto-convinci che “un pochino hanno funzionato”, almeno quel tanto che basta per dire a te stessa che hai fatto il possibile per superare (psicologicamente) la prova costume.

Sia ben chiaro, non è un’accusa, né un giudizio, tutt’altro. Perciò non te la prendere: il 98% di noi è così. Dell’altro 2%, metà sono VIP per i quali essere in forma fa parte degli obblighi del proprio mestiere, l’altra metà sono persone normali che hanno trovato le motivazioni e il metodo giusto per uscire da questo maledetto tunnel.

Il mio scopo è far crescere quest’ultimo 1% e fare in modo che ne faccia parte anche tu. Vuoi?

(False) promesse allettanti del mondo dell’estetica

 

Passiamo al rovescio della medaglia: le promesse miracolose create dal mercato della Bellezza per sfruttare il tuo stato d’animo.

Nessuno stupore, il business della bellezza funziona così: prende le tue frustrazioni e le trasforma in prodotti e servizi da acquistare.

Soluzioni semplici da spiegare e veloci da mettere in pratica, che ti richiedono un unico sforzo: mettere mano al portafoglio. Non si tratta mai di cifre esorbitanti, ma molto più spesso di piccole somme: cicli di trattamenti a 39€ per levigare le tue cosce in un mese e… farti tornare al punto di partenza il mese dopo.

Quindi, iniziamo a sfatare qualche mito.

Trattamenti localizzati: perché NON funzionano

I trattamenti localizzati si fondano sull’assurda convinzione che un inestetismo abbia origine e fine nel punto del corpo in cui si manifesta. Non è così. Facciamo un esempio specifico.

Che cosa succede sotto la superficie quando hai un inestetismo come la cellulite o gli accumuli adiposi? L’adipe è normalmente presente nei tessuti più profondi della nostra pelle. Deve esserci: svolge una funzione protettiva e di termoregolazione, è una riserva di energia per il nostro organismo, produce ormoni e altre molecole.

Il problema nasce quando vita sedentaria e cattiva alimentazione prendono il sopravvento su uno stile di vita sano e questi acini di adipe si ingrossano. Inizialmente ti vedi più gonfia, poi con il passare del tempo acquisti peso, ma questo lo sai già. La questione fondamentale è quello che succede all’interno.

In pratica, questa crescita crea un’infiammazione. Ingrossandosi, gli acini schiacciano e rallentano il sistema venoso, la normale produzione ormonale va in squilibrio e, a cascata, si generano una serie di scompensi.

Solo per fare qualche esempio: aumenta la produzione di cortisolo, il metabolismo rallenta, nel corpo si innesca una sorta di fagocitosi, il cervello sviluppo una “dipendenza” da zuccheri che provoca continui picchi glicemici inducendo l’organismo ad accumulare adipe. Insomma, si origina un grande, grande circolo vizioso.

Alla luce di questo, è chiaro che bombardare di ultrasuoni o addirittura con una radiofrequenza  una coscia ha davvero poco senso se non lavoriamo sull’insieme.

Macchinari estetici: il corpo va predisposto

In molte mi chiedono perché non utilizzo subito i macchinari.

Vediamo se ti riconosci in questa situazione. Soffri di ritenzioni idrica oppure di cellulite: vai in un centro estetico e ti propongono la radiofrequenza. Arrivi trafelata: ti sei ricavata un’oretta tra mille impegni a cui comunque non riesci a smettere di pensare, sei tesa e irrigidita. Aspetti quei 10-15 minuti in sala d’attesa, poi ti fanno accomodare in cabina, ti spalmano un gel freddissimo sulle cosce, un’operatrice fa scorrere il macchinario della radiofrequenza sulla tua pelle infreddolita, conclude con una spalmata veloce di una qualche crema e arrivederci al prossimo incontro.

Non serve a niente.

Il corpo va predisposto all’azione dei macchinari: va “sbloccato”.

In primo luogo, è necessario un reset posturale manualità che richiamano i recettori delle tue fasce muscolari, il tuo corpo va riscaldato, il sangue va fatto fluire. Se sei infreddolita, tesa e irrigidita come pensi che anche solo il principio attivo usato per il trattamento possa penetrare in profondità?  

Le tecniche manuali che utilizziamo nel mio Centro preparano le strutture interne del tuo corpo in modo che diventino ben permeabili e recettive: solo così i macchinari riescono ad agire in profondità e ad essere davvero efficaci.

Inoltre, l’inestetismo è frutto di squilibri le cui manifestazioni sono ben percepibili: la superficie della pelle è piena di buchi, il colore delle tue gambe non è omogeneo, così come la temperatura. Spesso, infatti, i glutei e le cosce sono freddi: significa che lì la circolazione non raggiunge la superficie.

La radiofrequenza riscalda il tessuto portandolo vicino ai 38° con la finalità di rimpolparlo. Se il tuo tessuto è infiammato (e se hai la cellulite o il grasso localizzato lo è) il calore non fa che peggiorare la situazione. Subito dopo il trattamento ti vedi liscia, ma soltanto perché la radiofrequenza ha levigato i tessuti in superficie: è un risultato illusorio che sparisce dopo pochissimo tempo.

In realtà, il tessuto va riorganizzato con un’azione riequilibrante e detossinante, attraverso il lavoro manuale e un carico di idratazione e vitamine. Il corpo è una macchina perfetta: se gli diamo ciò di cui necessita si ripara da solo e, fidati, idratazione e minerali sono preziosissimi. Solo dopo aver innescato un’importante azione detox, riequilibrato i tessuti ed eliminato il più possibile ritenzione e tossine, possiamo utilizzare le tecnologie, perché a questo punto il tuo inestetismo è “venuto in superfice”, è stato liberato da ogni eccesso che faceva da scudo. 

Diete lampo, beveroni e programmi top secret: stanne alla larga

Non sto a dilungarmi su quanto siano inefficaci e dannose le diete lampo. Il web è pieno di articoli in merito, i dietologi lo spiegano da anni.

Per quanto riguarda beveroni e i programmi incredibili che segue la tua vicina e ti può “svelare solo se le mandi un messaggio privato”, credo che puoi trarre da sola le conclusioni.

I beveroni sono solo una trovata pubblicitaria: se bastavano un paio di frullati eravamo già tutti magri e belli, non credi? Eppure, il mondo è ancora pieno di persone fuori forma e in sovrappeso, come mai?

I programmi misteriosi, invece, sono invenzioni spilla-soldi del multi-level marketing: infatti scommetto che nel 99% dei casi la tua vicina che propone questo programma miracoloso non ha un fisico da modella.

Disintossicare l’organismo è fondamentale per ottenere risultati in termini di Modellamento Corpo, ma l’azione detox si ottiene con le buone abitudini alimentari, non con i beveroni in polvere.

Perché il Metodo BootyUp® è diverso?

Lo so, ora mi dirai: hai passato gli ultimi quindici minuti a demolire credenze e promesse pubblicitarie e ora proponi il tuo Metodo? Perché dovrei crederti?

  • Perché non prometto miracoli, ma ti propongo un percorso personalizzato.
  • Perché sto per parlarti di un approccio e di una combinazione di tecniche di cui non ti parlerà nessun altro, dato che BootyUp® è un metodo ideato e un marchio registrato da me.
  • Perché ho un sistema di monitoraggio dei risultati, fissati in base alle caratteristiche del tuo fisico.
  • Perché applico davvero una Garanzia Soddisfatti o Rimborsati se non otteniamo risultati.
  • Perché non ti sto chiedendo di acquistare a scatola chiusa, ma di approfondire l’argomento con me prenotando una Diagnosi Estetica Gratuita

Dopo anni di studio e sperimentazione, ho combinato l’approccio olistico dell’Ayurveda, con l’apprendimento di numerose tecniche di massaggio (tra cui quella svedese), ampliando la mia formazione con gli studi sul riequilibrio posturale e sulla stimolazione del tessuto connettivale.

Tutte queste competenze si sono tradotte in un metodo esclusivo a marchio registrato: BootyUp®.

 

 

Che cos’è BootyUp®

  • un’esperienza di puro benessere: 120 minuti a settimana dedicati esclusivamente a te stessa e al tuo benessere per modellare il tuo corpo attraverso una combinazione di avanzate tecniche di trattamento manuale, principi attivi scelti appositamente per te e l’azione di macchinari specifici.
  • Una linea di prodotti sviluppata per il mio Centro da eccellenti laboratori cosmetici.
  • Un sistema di monitoraggio dei risultati raggiunti.
  • Un percorso educativo per ritrovare le buone abitudini che regolano il nostro benessere.

Prenota la Diagnosi Estetica Gratuita

Compila il form qui sotto e sarai subito ricontattata per fissare un appuntamento.

La Diagnosi Estetica è GRATUITA e SENZA IMPEGNO.

Inoltre, compilando il form, avrai subito accesso alle FAQ, cioè le risposte a tutte le domande che le Donne come te mi fanno più spesso.

Nelle FAQ trovi davvero tutto: da come funziona il metodo al perché funziona, fino alle questioni pratiche come i metodi di pagamenti, gli appuntamenti, come prepararti e tante altre cose.